PENSIERI E PAROLE DEL 21 DICEMBRE 2008

Graziano Surace >> Pensieri e Parole del 21 Dicembre 2008

L'UCCISIONE DI BABBO NATALE
Insomma che dire, l'aria natalizia si sente. Oggi ho incontrato Babbo Natale per strada e quindi posso, a pieno titolo, fornirne le prove della sua esistenza. Nessuno mi può smentire perchè
Babbo Natale è un pò come l'idea di Dio. Ci credi o non ci credi, con la differenza che a Babbo Natale ci credi quando parli al futuro, a Dio quando inizi ad usare l'imperfetto. Sono entrambi espressione di un bisogno, materiale ed infantile il primo, spirituale e maturo l'altro. E' solo una questioni di prospettive temporali. D'altro canto, perché non credere a Babbo Natale? Crediamo a tutto, perfino che le intercettazioni telefoniche siano "il male della democrazia". Crediamo addirittura che esista la democrazia e la giustizia. Crediamo a chi ci vuole vendere "l'aria fritta" e non possiamo credere ad una persona onesta, gentile, sorridente e che "lavora" solo per la felicità dei bambini? Ma quante persone conoscete che racchiudono dentro tutte queste qualità? Allora lasciatemi dire che io credo a Babbo Natale perchè lui è la rappresentazione dei mie sogni e delle mie utopie. Babbo Natale non esite solo se noi lo uccidiamo nella nostra anima. Ammazzare Babbo Natale significa ammazzare la nostra fantasia, sotterrare le nostre speranze. Personalmente mi batterò perché questo non avvenga mai, non solo il 25 dicembre.

Buon Natale
Graziano Surace


Graziano Surace © - 2005 - All Rights Reserved